header image
 

Cinofilia: chi deve essere libero ?

mala tempora corrunt , almeno per chi la pensa come il sottoscritto.
Ho anche problemi piu grossi, ma da diverso tempo soffro molto la presenza infestante (non me ne vogliano i padroni educati che temo essere una schiacciata minoranza) di cani di tutte le taglie in quelli che fino a qualche tempo fa erano i luoghi della civiltà .
Non si vede quasi più il cartello che vieta l’accesso agli animali. Mentre dovunque è vietato fumare. Alt, prima di fare le vostre obiezioni leggetemi fino alla fine.
Non so se quando si fumava nei bar i fumatori chiedessero se a qualcuno disturbasse, probabilmente era cosa rara. Ma adesso che è vietato quasi dappertutto questo divieto viene sempre fatto rispettare.
Invece dove è vietato introdurre cani è sempre pieno di canari che se ne infischiano e se glie lo segnali tiu dicono £”denunciami” oppurre ” ma questo è buono , è innoquo” .
Laddove c’è la conditio sine qua non del guinzaglio e/o della museruola spesso non viene rispettata. Purtroppo la Brambilla ha sfondato un portone in gran parte aperto, se è vero come molti scrivono che l’Europa è su questa linea. Dipendesse da me uscirei dall’Europa subito anche solo per questo.
Conosco anche canari (altri ne ho conosciuto ma non ci sono piu) che non si sognerebbero mai di portare il loro amico peloso in posti dove si mangia. Personalmente , legge o non legge (chi mi potesse aiutare in tal senso intervenga pure9 io mi vergognerei come un killer (non come un ladro, sarebbe troppo poco ) portarmi il bulldog in un locale dove ci sono altre persone le quali non sono obbligate a vivere con animali, dove magari si prepara o serve cibo, oppure anche in altri tipi di locale o esercizio commerciale, soprattutto se è piccolo e la gente si muove in spazi stretti. Purtroppo non riscontro la complicità che vorrei in questa mia posizione. Adesso va di moda questo. Ricordo che anche il regime di Hitler era cominciato con leggi animaliste. Se poi andrà al governo cinquestelle sarà pure peggio.
Personalmente imporrei una tassa o un’assicurazione o entrambe sui cani. Magari per quelli di razza non pura e di grossa taglia solo la seconda, per quelli col pedigree anche una tassa. Sequestro dell’animale a chi non porta con se la museruola o non attua le elementari precauzioni. E farei pagare l’intera prestazione (non il solo ticket) a chi si rivolge ai Pronto Soccorso per lesioni procurategli dal proprio cane.
Non so se terrò questo articolo e lo stesso blog on line per sempre. Ma ci tengo a dire ciò che penso
Eventuali obiezioni , o idee antitetiche espresse in modo educato saranno lette e probabilmente anche pubblicate, se contenenti riflessioni rispettabili. Insulti , invettive eo minacce non serviranno a niente perché non saranno pubblicati. Anzi potrebbero essere denunciati.

~ di Blog Admin on 6 Giugno 2016.

Lascia un commento

Devi effettuare il login per inviare un commento.