header image
 

I canari mi mandano in bestia


Stavo facendo spesa in un Eurospin per me abbastanza abituale, quando ho visto , anche all’Eurospin che sembrava in tal senso una garanzia, quello che è un mio cruccio da diversi anni: il fatto che non si abbia rispetto per chi non ama gli animali in città , in particolare i cugini del lupo.
Quello che mi ha mandato in bestia è il fatto che fuori c’è scritto, che i canari come al solito se ne infischiano dei divieti aanche laddove ci sono.
Per prinmcìpio ho rimesso tutto al suo posto e sono uscito senza acquisti. Fuori ho aspettato una donna del mio ambiente di lavoro, che era lì eccezionalmente e priva di auto, a cui spontaneamente ho proposto un passaggio. Guardando dentro, sia per vedere se la donna era alle casse o non ancora, sia per vedere la reazione degli eurospiniani alla presenza del loppide, una cassiera era insospettita dal mio fare e mi ha mandato un suo collega a chiedere spiegazion (gentilissimo, senza assolutamente aria di sfida) : è stato un bene, così gli ho spiegato tutto, compreso il mancato rispetto dell’impegno preso da Eurospin coi cartelli all’uscita: il cane non era di piccolissima taglia, non aveva il trasportino, e soprattutto era dentro le file del supermercato di alimentari.
Mi ha dato ragione, dicendo che quella coppia (i canari ) era sfuggita a chi doveva controllare.
Ma io mi chiedo : a parte il fatto che la Brambilla è una idiota e che per un po’ di tempo saranno , lo so già , tempi diru per chi non vuole la compagnia dei pelosi. Ma un canaro la capisce che il suo amico può anche non piacere a tutti ? E che se c’è una regola deve valere anche se a lui non piace?
Immagino già i commenti di canari ed animalisti. Sappiate che commenti in cui palesaste posizioni diverse dalla mia saranno letti ( datemi però un po’ di tempo) e se espressi educatamente anche pubblicati. Ma risparmiate la fatica per i commenti arroganti o gli insulti: già non verrebbero pubblicati, e magari potrei vedere se ci fossero gli estremi per una denuncia.

~ di Blog Admin on 29 Febbraio 2016.

Lascia un commento

Devi effettuare il login per inviare un commento.